Disturbi

Disturbi del comportamento alimentare

manifestazioni estreme di una serie di preoccupazioni

Disturbi del comportamento alimentare e disturbi alimentari sono manifestazioni estreme di una serie di preoccupazioni per il peso e cibo. Questi disturbi possono rappresentare una grave compromissione per la vita di un individuo perché interferiscono con il funzionamento sociale e  lavorativo .

ANORESSIA

Nell’ anoressia vi è un’ alterata percezione del proprio corpo e della propria  fisicità, con il conseguente rifiuto a mantenere il proprio peso al di sopra del peso minimo normale.

Interessa soprattutto il sesso femminile e si manifesta prevalentemente in giovani donne di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

In realtà l’ insorgenza di tale patologia mentale può insorgere molto più precocemente ma anche molto più tardivamente. E negli ultimi anni, inoltre, si sta affacciando a questa patologia anche il sesso maschile.

distorsione della propria immagine corporea

L’ ottica psicologica chiama in causa una distorsione della propria immagine corporea, una sensazione di inefficienza e inadeguatezza determinate da una bassa autostima, rapporti conflittuali o modalità comunicative insufficienti in famiglia o di competizione con la madre.

L’ anoressia in fase conclamata si manifesta con il rifiuto di assumere cibo in quantità adeguate fino a raggiungere l’ incapacità di farlo e vistoso calo di peso fino a raggiungere condizioni fisiche pericolose per la sopravvivenza.

BULIMIA

La bulimia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato da fenomeni di “abbuffate compulsive” frequenti, spesso accompagnate da atteggiamenti compensatori atti a prevenire l’ aumento ponderale.

abbuffate compulsive

La paziente bulimica quindi spesso vomita oppure usa lassativi o diuretici o digiuna o utilizza l’attività fisica per perdere il peso acquistato.

L’ autostima di queste persone viene seriamente compromessa dall’eccesso di peso, se c’ è, oppure dalle forme del corpo e dall’aspetto fisico, in generale.

Lo psicoterapeuta della Gestalt nella cura dell’anoressia e bulimia pone attenzione al tema dell’istinto alimentare, osservando nell’incorporazione di cibo il paradigma di base dei futuri modelli di relazione con l’ambiente.

Nel corso della terapia, il paziente viene aiutato a divenire più cosciente di quello che sente, percepisce e desidera, facendo emergere quei meccanismi che ostacolano il contatto con l’esperienza presente ed incoraggiandolo a prendere consapevolezza del suo processo esperienziale.

SEDE

Via Roma, 13
Casarano (LE)

CONTATTI

+39 347 3427962
info@adrianavallone.it