Mental training per lo sport

Mental training per lo sport

Chiunque abbia praticato una qualsiasi attività sportiva sa quanta importanza venga data alla preparazione atletica e quanto invece, nonostante il valore che tutti riconosciamo all’uso della propria mente, venga poco approfondita la preparazione mentale.

Il mental training nello sport è l’allenamento mentale che aiuta l’atleta a migliorare la concentrazione, ad ottimizzare le sue potenzialità cognitivo-comportamentali ed emotive e quindi ad incrementare la performance agonistica, nell’assoluto rispetto della propria integrità psicofisica.

Il controllo dell’ansia e dello stato di allerta, elemento fondamentale in campo atletico per conseguire il successo agonistico, può essere ottenuto con tecniche di rilassamento e di rappresentazione mentale della circostanza agonistica e del gesto atletico molto meglio che con le terapie farmacologiche, le quali molto spesso, soprattutto se continuative, hanno effetti collaterali dannosi.

Anche in età evolutiva (specialmente nell’adolescenza) il MENTAL TRAINING può favorire una maggiore coesione della squadra ed aiutare il giovane atleta ad affrontar i problemi di ansia, paura e socializzazione legati all’età, permettendo quindi allo sport di esercitare tutto il suo valore educativo personale e sociale

OBIETTIVI DEL MENTAL TRAINING:

  • Gestione dell’ansia prima e durante la gara
  •  Maggiore conoscenza di sé e migliore controllo delle proprie emozioni
  • Aumento dell’autostima
  • Monitoraggio delle soglie di stress (causate da ansia e/o depressione)
  • Controllo mentale della fatica atletica
  • Maggiore capacità di attenzione
  • Maggiore concentrazione
  • L’ottimizzazione della prestazione atletica
  • Controllo del dolore acuto e cronico
  • Recupero dell’atleta disabile

Quel che abbiamo alle spalle e quel che abbiamo davanti sono piccole cose se paragonate a ciò che abbiamo dentro.

(Ralph Waldo Emerson)

Leave a Reply

Your email address will not be published.